avviso

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza del lettore. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso . Per le informazioni sulla Privacy leggere la Google Policies Privacy

Se continui nella navigazione accetti il loro uso. OK | Per +INFO

VOTAMI

classifiche

saluti

saluti
lingue parlate in fvg

29 ott 2015

Sloveni, «a che gioco gioca il Pd?»

È stata bocciata dal Consiglio provinciale il 27 ottobre la mozione del consigliere Fabrizio Dorbolò (Sel) ha presentato una mozione con la quale impegnava «il Presidente della Provincia a rettificare formalmente l’opuscolo inerente la minoranza linguistica slovena della pubblicazione “Tre lingue per una specialità” con l’integrazione ai sensi e nel rispetto delle leggi nazionali 482/99 e 38/2001 dei Comuni di Attimis, Cividale del Friuli, Faedis, Nimis, Prepotto, Resia, Torreano di Cividale». Contro ha votato la maggioranza di centrodestra, tranne il consigliere Udc Nino Bruno. che si è astenuto. A favore Dorbolò, Federico Simeoni (Front Furlan) tre consiglieri del Pd (Arnaldo Scarabelli, Carmen Galdi e Alberto Soramel). Degli altri dem contrari Luciano Cicogna e Gabriele Pitassi, astenuto Andrea Simone Lerussi, usciti dall’aula Salvatore Spitaleri, Franco Lenarduzzi ed Erica Gonano. Dorbolò è infuriato con i colleghi dem. «Il Pd a che gioco sta giocando? Resia per il Pd quindi non è slovena? Serve una verifica politica seria su questi temi nei territori della minoranza slovena in Provincia di Udine. Dopo la mancata tutela dello sloveno negli statuti dell’Uti, ora si nega che a Resia, a Nimis, ad Attimis e Torreano c’è una minoranza slovena. Urge fare chiarezza! Con questo voto contrario, di astensione o di non partecipazione al voto, il Pd non ha fatto un torto a me o a Sel bensì alla comunità linguistica slovena delle Valli del Torre e di Resia», ha scritto sul proprio profilo Facebook. «Ora la questione passa al Comitato istituzionale paritetico per le impugnazioni, le segnalazioni e gli atti necessari per non aver ottemperato alla legge dello stato italiano», conclude. In premessa alla votazione, Dorbolò ricordava che la legge nazionale n° 482 del 15 dicembre 1999 recante «Norme in materia di tutela delle minoranze linguistiche storiche» prevede al 1° comma che la «delimitazione dell’ambito territoriale e sub comunale in cui si applicano le disposizioni di tutela delle minoranze linguistiche storiche è adottato dal Consiglio provinciale» e «che il Consiglio provinciale del 26 aprile 2001 con la quale il medesimo ha delimitato in Provincia di Udine ai sensi della legge 482/1999, nelle more della Costituzione del “Comitato istituzionale paritetico per i problemi della minoranza slovena”, l’ambito territoriale e sub comunale di tutela della lingua slovena, previsto all’art. 3, nei seguenti comuni: Attimis, Drenchia, Faedis, Grimacco, Lusevera, Malborghetto-Valbruna, Prepotto, Pulfero, Resia, San Leonardo, San Pietro al Natisone, Stregna, Savogna, Taipana e Tarvisio». Dorbolò sottolinea che alla sopracitata delibera l’attuale presidente della Provincia, Pietro Fontanini, all’epoca consigliere provinciale votò a favore della delimitazione territoriale comprendente anche i comuni di Attimis, Faedis, Prepotto e Resia.
Svet pokrajine Videm je 27. oktobra zavrnil resolucijo pokrajinskega svetnika Fabrizia Dorboloja, ki je zahteval popravila brošuri »Tre lingue per una specialità« (Trije jeziki za eno specifičnost) v kateri niso omenjene občina Rezija in večjezične občine Ahten,
Čedad, Fojda, Neme, Prapotno, Tavorjana v katerih je slovenska manjšina uradno priznana. Proti resoluciji je glasovala desnosredinska večina z izjemo svetnika Nina Brune (UDC), ki se je vzdržal. Dorbolò pa je razočaran nad obnašanjem opozicijske demokratske stranke, saj sta njegovo resolucijo podprli le Arnaldo Scarabelli, Carmen Galdi in Alberto Soramel; vzdržal se je Andrea Simone Lerussi; se niso udeležili glasovanja Salvatore Spitaleri, Franco Lenarduzzi in Erica Gonano; Luciano Cicogna e Gabriele Pitassi sta celo glasovala proti. »Kakšno igro igra DS? Ali za DS v Reziji ni Slovencev? Potrebno je resno politično preverjanje na območju videnske pokrajine, kjer je prisotna slovenska manjšina. V statutih medobčinskih zvez niso zaščitili Slovencev, zdaj zatajujejo slovensko manjšino v Reziji, Nemeh, Ahtnu in Tavorjani. Čimprej moramo stvar razčistiti! S tem, da so njeni svetniki glasovali proti resoluciji, se vzdržali ali bili odsotni niso zagrešili proti moji stranki SEL ampak proti Slovencem v Terskih dolinah in Reziji,« je napisal Dorbolò na svojem Facebook profilu. »Zdaj bo moral zadevo vzeti v pretres Paritetni odbor za slovensko manjšino,« je dodal.http://www.dom.it/sloveni-a-che-gioco-gioca-il-pd_kaksno-igro-igra-ds-v-zvezi-s-sloenci/

1 commento:


Il tuo commento è l'anima del blog,
Grazie della tua visita e torna ogni tanto da queste parti , un tuo saluto sarà sempre gradito. *Olgica *

net parade