Post

Visualizzazione dei post da Settembre, 2016

Linea Verde in Friuli e nelle Valli del Natisone, 23 febbraio 2014

Immagine

Uscito il Dom del 30 settembre

Immagine
In prima pagina sul numero del 30 settembre, il quindicinale Dom pone in primo piano la chiusura della Comunità montana Torre-Natisone-Collio e della sua sede a San Pietro al Natisone e lo fa sentendo l’ex presidente della Comunità montana Valli del Natisone, Giuseppe Firmino Marinig, il quale sottolinea che gli uffici della sede hanno solo quindici anni di vita, sono capienti, moderni e razionali e che secondo logica dovrebbero ospitare l’Uti. Mentre invece gli uffici dell’Uti andranno a Cividale, in locali di proprietà della Banca popolare, e a San Pietro resterà una cattedrale nel deserto. Nel frattempo l’assessore regionale Panontin ha gelato le speranze dei sindaci di istituire una Uti delle Valli del Natisone o della Slavia. L’editoriale di mons. Marino Qualizza, direttore responsabile del Dom, è dedicato alla riforma della diocesi di Udine e auspica attenzione ai fedeli di lingua slovena. Nella pagina di vita religiosa in apertura l’incontro tra i rappresentanti di varie fedi

Festa di San Michele Arcangelo a Monteaperta

Immagine
L'alto campanile della Chiesa Ss. Michele e Laurenzo di Monteaperta - 29 settembre , Festa di San Michele Arcangelo Monteaperta - Viškorša foto di Jean Marc Pascolo approfondisci qui  http://bardo-lusevera-news.blogspot.it/2016/08/monteaperta-chiesa-parrocchiale-di-san.html

Flora della Val Resia

Immagine
foto di Franco Tosoni  Questo  è il fiore è della  Gentiana Lutea , una pianta rara che cresce in montagna su prati soleggiati ed erbosi fino a circa 2200 mslm. Ha una radice molto amara, impiegata anche come medicinale.F otografata sul monte Chila, una montagna a cavallo fra la valli di Uccea e di Resia. per saperne di più vai qui  https://it.wikipedia.org/wiki/Gentiana_lutea                                                                                                                                                             Grazie sig.Tosoni F.

Eventi settembre/ottobre

Immagine
12 set 2016, 00:00 - 30 set 2016, 23:59 Je na ogled v Beneški galeriji v Špietru razstava »Vinogradi brez meja – Vigneti senza confini«, fotografije je napravu Dario Simaz. V petak, 23. šetemberja, ob 18. bo srečanje z umetnikom. Negli spazi della Beneška galerija a San Pietro al Natisone è aperta al pubblico la mostra fotografica»Vinogradi brez meja – Vigneti senza confini«, fotografie di Dario Simaz. L’incontro con l’autore si terrà venerdì 23 alle ore 18.                                                                                ********************************** 1 ott 2016, 00:00 - 1 ott 2016, 23:59 Društvo Srebrna kapja organiza za v saboto 1. outberja izlet na Koroško, kjer gresta gledat v Beljak-Villach Benediktinski samostan v Labotski dolini. Ob 7. se gre iz Špietra (pred kamunan), ob 7.10 iz Čedada (pred Mitri), ob 7.20 iz Remanzaga (kjer je biu ankrat Buonacquisto), ob 12. bo kosilo. Se plača 48 evru za koriero an kosilo. Rezervirajte do 22. šetembe

E' uscito il nuovo numero del Novi Matajur

Immagine

Sloveno per bimbi a Udine - Slovenščina za otroke v Vidnu

Immagine
Giunta al terzo anno, l’attività in lingua slovena per bimbi dell’età della scuola dell’infanzia a Udine raddoppia. Quest’anno saranno, infatti, due gli appuntamenti settimanali per avvicinare i più piccoli alla lingua slovena, organizzate nel capoluogo friulano dalle associazioni «Alpi» di Udine e «don Eugenio Blanchini» di Cividale del Friuli. Le attività si terranno ogni lunedì e mercoledì dell’anno scolastico dalle 16.30 alle 18. Saranno guidate da Tina Fratina, educatrice della scuola dell’infanzia di Kobarid, che proporrà ai bimbi giochi e attività varie in lingua slovena. Il corso è gratuito. L’unico onere a carico delle famiglie è l’iscrizione annuale all’Associazione A.L.P.I. che garantisce ai bimbi la copertura assicurativa. La sede dell’attività sarà l’oratorio della parrocchia di San Quirino (entrata da via Cicogna 25), messa a disposizione dal parroco don Claudio Como. La data di inizio dell’attività è fissata per lunedì 10 ottobre. Per iscriversi basta mandare  una

È USCITO IL QUINDICINALE DOM DEL 30 SETTEMBRE

Immagine
                                      

Cultura e tradizione nei locali dell’Alta Val Torre 2016

Immagine
La tradizione culinaria di Lusevera conserva molte gustose ricette, come quella dell’ocikana (gnocchetti di polenta con burro fuso). Altre pietanze prelibate sono la gramperesa (polenta con patate e farina gialla), lo stak (purea di patate, fagioli o fagiolini lessati, conditi con lardo fuso) ed il požganik (salsiccia con latte e farina). Nel 2014 lo stak e il fagiolo Fiorina, tipico di Lusevera, sono entrati a far parte dell’elenco dei prodotti tradizionali agroalimentari del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali. È con  entusiasmo, dunque, che l’Amministrazione comunale di Lusevera ripropone quest’anno la kermesse culinaria “A tavola nell’Alta Val Torre - Jesti tou Terski dolini” che dà ai buongustai la possibilità di scoprire questi antichi sapori e l’incantevole valle. Nei fine settimana fino al 30 ottobre, infatti, i ristoranti della valle offriranno menù con i gustosi piatti della tradizione locale e pietanze uniche ad un prezzo davvero speciale!

Magie delle tinte autunnali

Immagine
                                Pronti a gustare assieme le magie delle tinte autunnali ?  da  http://ispirazionezero.tumblr.com/

COSA AMO LEGGERE

Immagine

MULTILINGUISMO IN ITALIA

Immagine
L'Italia è un paese storicamente multilingue. Secondo una recente ricerca dell' UNESCO , all'interno del territorio italiano esistono ben 31 sistemi linguistici autòctoni (spesso erroneamente chiamati "dialetti"). Oltre ad avere un valore inestimabile dal punto di vista culturale e identitario, queste lingue hanno un grandissimo potenziale educativo che viene spesso ignorato. Molti genitori sono restii all'idea di insegnare la lingua del patrimonio regionale ai loro figli, privandoli così degli innumerevoli vantaggi portati dal bilinguismo infantile. Lo scopo di questo sito  è quello di aiutare le famiglie italiane a conoscere e capire l'importanza del bilinguismo regionale, servendoci delle ultime ricerche scientifiche per separare i miti dalla realtà. " La normalità in questo pianeta è il plurilinguismo " Prof. Andrée Tabouret-Keller (Université Louis Pasteur, Strasburgo) In tutti gli angoli del mondo ci sono bambini che crescono

Giornata europea delle lingue

Immagine
Il  26 settembre  è stato proclamato la  Giornata europea delle lingue  dal  Consiglio d'Europa , con il patrocinio dell' Unione europea , [1]  il 6 dicembre del 2001, alla fine dell'anno europeo delle lingue, il 2001. Il suo scopo è incoraggiare l'apprendimento delle lingue nel vecchio continente. Tra gli obiettivi generali della Giornata europea delle lingue ci sono la sensibilizzazione sull'importanza dell'apprendimento delle lingue per migliorare il plurilinguismo e la comprensione interculturale, promuovere la  diversità  linguistica dell'Europa e incoraggiare uno studio delle lingue esteso a tutta la vita. In occasione della Giornata, una serie di eventi vengono organizzati in tutta  Europa , eventi per bambini, programmi radio e televisivi, conferenze. Gli eventi non sono organizzati né dal Consiglio né dall' Unione europea , anche se questi stanziano dei fondi per l'occasione: gli Stati membri e i partner ricevono un aiuto

Josip Osti esce un libro in italiano

Immagine
Presto sarà pronto il nuovo bellissimo libro di Josip Osti "Tutti gli amori sono straordinari" tradotto magistralmente dalla grande Jolka Milič. Non perdete i versi di uno dei maggiori poeti europei contemporanei. fonte: https://www.facebook.com/Casa-della-poesia-59116373008/ Josip Osti Poeta, narratore, saggista, critico letterario, curatore di antologie e traduttore.  Josip Osti , nato nel 1945, si è laureato alla Facoltà di Filosofia ed è stato redattore del giornale studentesco “Naši dani” (I nostri giorni), redattore nella casa editrice “Veselin Masleša”, segretario della Sezione dei letterati della città di Sarajevo, direttore della Manifestazione letteraria internazionale “I giorni di poesia di Sarajevo”, segretario dell’Associazione dei letterati della Bosnia ed Erzegovina, presidente dell’Associazione dei traduttori letterari della Bosnia ed Erzegovina e lettore/correttore nella casa editrice “Svjetlost”. È un libero artista, o, come ama dire lui st

Fagioli e patate a Resia

Immagine
Un week-end di profumi, saperi e sapori organizzato dalla Pro Loco Val Resia, dagli esercenti locali e dalle numerose realtà del posto che desiderano far conoscere ancora di più le peculiarità della bellissima Val Resia. L’autunno segna la fine dell’estate e l’inizio del cammino verso l’inverno con un vero e proprio spettacolo di profumi e di colori tipico di questa stagione. I gusti dell’autunno sono saporiti e rotondi e le ricette ricche di contrasti, perfette per prepararci ai primi freddi. Gli appetitosi menù presentati dai ristoranti, baite e locali della valle hanno come tema principale i fagioli e le patate, cibi poveri per eccellenza, ma veri piatti della tradizioni locale. Si varia dalla tradizionale pasta e fagioli alla zuppa di orzo e fagioli fino ai più raffinati gnocchetti di patate viola con pastorut.  Si continua poi con arrostino di vitello con purè di fagioli, frico di patate con polenta di patate, fagioli in umido e tanto altro ancora…E’ NECESSARIA LA PRENOTAZ

Siamo in autunno/jesen

Immagine

Albergo diffuso nelle Valli, vista la realtà i risultati sono accettabili

Immagine
Nelle scorse settimane, complici apparsi sul quotidiano locale, la questione dell’Albergo diffuso è finita nuovamente sotto i riflettori. Non certo con toni di apprezzamento, visto che (conti alla mano) è stato evidenziato come il sostegno del finanziamento regionale alle strutture, sparse su tutto il territorio, non abbiano prodotto i risultati attesi. Un discorso troppo riduttivo secondo Adriano Gariup, presidente dell’associazione Albergo diffuso delle valli del Natisone: “Non si possono mettere sullo stesso piano, per costruire una polemica essenzialmente politica, situazioni fra loro così diverse. Le valli del Natisone sono una realtà marginalizzata in cui non è stato ancora messo in atto un vero e proprio piano strategico di sviluppo turistico. A mio avviso, viste le premesse, i risultati che stiamo ottenendo sono tutto sommato accettabili”. Quali sono quindi i problemi con cui vi confrontate quotidianamente?  “Una cosa fondamentale che secondo me ci manca come struttura

Sulla scuola bilingue nella Val Torre l’occasione per riaprire il dibattito

Immagine
“Eravamo vicinissimi ad ottenere la scuola bilingue in queste vallate, qualcuno purtroppo ci ha messo i bastoni tra le ruote.” È stato un po’ anche uno sfogo quello con cui il sindaco di Lusevera, Guido Marchiol, ha salutato, sabato 17 settembre, l’iniziativa dell’associazione Beneške korenine che ha voluto portare nell’Alta Val Torre – con un laboratorio realizzato all’interno del progetto ‘30 con lode’ e nel quale erano comprese le esibizioni dei cori Barski oktet e Fajnabanda e del giovane gruppo musicale Zmotjens, oltre che l’allestimento della mostra che con documenti e fotografie ripercorre i trent’anni di storia della scuola – lo spirito che in tutti questi anni ha animato l’istituto scolastico bilingue di S. Pietro al Natisone. Un modo, anche, per riprendere un discorso interrotto o meglio, come ha detto Davide Clodig parlando a nome degli organizzatori del laboratorio, “riaprire in modo pacato e costruttivo il dibattito” sulla possibilità di poter usufruire dell’insegna

Zlatorog: Oj Triglav, moj dom!

Zlatorog: Oj Triglav, moj dom! : Per la seconda volta, dopo quattro anni, salgo in vetta al Triglav , la vetta più alta della Slovenia!

Ville e vicariati slavi :Pradielis

Immagine
Pradielis ♣ Da un documento del 1847 risulta che la pieve di Tarcento conta 8.466 ab. complessivi. Lusevera vicaria 1.889 ab., compresa Villanova delle Grotte che ne conta 388. Riparto sinistro ab. 715 + 388. Riparto destro 786. Ciseriis 2.543 ab. (Ciseriis 340, Coia 414, Sammardenchia 424, Sedilis 823, Stella 361, Zomeais 181). Per andare a Lusevera da Cesariis ci vogliono 40 minuti, da Pradielis e da Vedronza 25 minuti. Nel 1852 i frazionisti di Pradielis s'impegnano a collaborare per la costruzione della chiesa in Pradielis, centrico di Vedronza e Cesariis. Si firmano tutti con croce. Era costume in paese la pratica delle settimine, "vale a dire di distribuire a suffragio dei defunti una data quantità di generi in vantaggio dei poveri e non poveri sotto l'obbligo di questi di recitare un Rosario". In un testamento del 1858 si precisava: "faccia una cena, ossia settimina, secondo il costume del Borgo". Ancora: "Le settimine, le quali consistono n

La lingua slovena

Immagine
lo sloveno alfabeto sloveno

BARBARA KORUN: EURIDICE / EVRIDIKA

Immagine
La prima poesia del mese di febbraio è “ Evridika ” ( Euridice ) di  Barbara Korun , una delle figure più interessanti della nuova poesia slovena. La traduzione  è della grande  Jolka  Milič  e come al solito trovate il testo in italiano, in lingua originale e vi consigliamo di ascoltare la bella lettura dell’autrice clicando sul link.La registrazione è stata realizzata nel corso de “ Il cammino delle comete “, a Pistoia nel 2005. Con  Barbara Korun , al contrabbasso  Amin   Zarrinchang .  Casa della poesia insieme a  Multimedia Edizion i ha pubblicato il suo primo libro “italiano”, “ Voglio parlare di te notte – Monologhi “. Le foto sono di  Andrea Pecchioli . Continua l’impegno di  Potlatch  per una cultura libera e condivisa. EURIDICE Quando arriverò canterò. La mia poesia sarà luce che induce i fiori a crescere e la gente ad amare. Tutto è possibile, tutto. Dal ventre si espande la luce. Tutto è perdonato, tutto appianato. Ogni foglia si muove nell’amo

No alla centralina idroelettrica sull’Alberone

Immagine
La giunta comunale di Savogna, recependo il parere dell’ufficio tecnico, ha espresso parere negativo sull’ipotesi di realizzazione di una centralina idroelettrica sul torrente Alberone. Il “no” è arrivato con la delibera dello scorso primo settembre e l’atto è stato trasmesso agli uffici regionali che hanno avviato la procedura di valutazione di impatto ambientale (Via) sul progetto. Dunque entro i termini di legge previsti dalla normativa per l’invio di osservazioni e pareri, scaduti lo scorso 5 settembre. Il progetto, che nelle intenzioni della ditta proponente, si svilupperebbe sulla sponda sinistra del torrente con la presa nei pressi della frazione di Ieronizza e la centrale di produzione a ridosso del capoluogo al termine di una condotta forzata di 1930 metri, è stato oggetto di un acceso dibattito che ha portato anche alla costituzione di un comitato (Amici del torrente Alberone) che si oppone alla sua realizzazione. Per questo, il prossimo 9 settembre alle 19 nella