Post

Visualizzazione dei post da Gennaio, 2018

Ho lasciato un posto fisso per aprire un’azienda agricola a Mezzana

Immagine
Mezzana, nel comune di S. Pietro al Natisone, conta oggi una decina di abitanti. Ne aveva un’ottantina, e un bar del quale si ricordano ancora le pastasciutte improvvisate a mezzanotte. Ma se ci si va, anche in questi ancora freddi giorni invernali, non è difficile incontrarvi un giovane volto che, assieme alla sua famiglia, ha scelto Mezzana per la propria azienda agricola, avviata da pochi anni ma già attiva in vari settori.
Marco Cedarmas è nato e ha vissuto quasi tutta la propria vita a Udine. Il padre Ezio, che oggi lo aiuta nell’azienda, è originario di Ponteacco.
Marco, conclusi gli studi, aveva trovato un lavoro a tempo indeterminato come rappresentante di una multinazionale attiva nell’industria del tabacco. Racconta: “Ho deciso di lasciarlo per una scelta etica, intanto i miei genitori avevano ristrutturato la casa dei bisnonni paterni a Mezzana. Alla soglia dei trent’anni mi sono detto: se non adesso, quando? All’idea di creare un’azienda agricola ho iniziato a pensare nel 2…

La storia dimenticata del campo di concentramento di Visco

Immagine
Una ricostruzione storica sul campo di concentramento istituito dal regime fascista in cui, durante la seconda guerra mondiale, vennero rinchiusi centinaia di civili, sloveni e croati, molti dei quali non fecero più ritorno a casa. Il libro “Visco 1943, un campo di concentramento in Friuli” di Tania Zanuttini (edito dalla Mohorjeva družba), è stato presentato il 25 gennaio, allo Slovenski kulturni dom di San Pietro al Natisone dagli storici Peter Černic e Ferruccio Tassin. L’articolo completo sulla presentazione nella prossima edizione del Novi Matajur in uscita il 31 gennaio.

In onore di San Sebastiano - V čast Svetemu Boštjanu

Secondo una leggenda, secoli fa si era diffusa un’epidemia di peste così devastante, che a Ugovizza erano rimasti vivi solo cinque ragazzi. Per discutere il da farsi e organizzarsi per dare degna sepoltura al gran numero di morti, i giovani addolorati si diedero ritrovo sotto un pero. Quando si voltarono verso la cima che oggi si trova dietro l’odierna chiesa e che viene chiamata Čeva, notarono un giovanotto vestito da soldato, che stava venendo  loro incontro. I ragazzi gli chiesero chi fosse – ed il soldato rispose: «Sono San Sebastiano». Sebbene un po’ inquietati, i sopravvissuti gli chiesero consiglio sul da farsi e il santo rispose loro con saggi consigli, concludendo così: «Costruite qui una chiesa in mio onore ed io vi proteggerò da ogni malattia». Così i ragazzi iniziarono a costruire una chiesa proprio dove voleva il santo. Da allora, ogni anno la comunità di Ugovizza celebra la ricorrenza di San Sebastiano.


V soboto, 20. januarja dopoldne so kot vsako leto v Ukvah praznovali…

L’ultimo abitante di Simaz/Sinci

Immagine
Conta un solo abitante, di fatto e all’anagrafe, Simaz, una splendida località della 
frazione di Musi, in Alta Val Torre. Si chiama Flavio Coletto, ha 42 anni e una 
grande passione per la montagna che lo ha portato prima ad allevare cavalli 
nella zona di Pian dei Ciclamini, per circa 4 anni, e poi a trasferirsi definitamente
 a Simaz dove tiene puliti i campi con una murgese femmina, una croata femmina, 
uno stallone e, dal 2017, anche con il nuovo piccolo arrivato, uno stalloncino, 
nato a giugno. Sono i suoi quattro cavalli e non temono il brutto tempo né il freddo
 che caratterizzano questa zona montana per la gran parte dell’anno. Anche Flavio non si fa spaventare dal meteo inclemente; va a tagliare legna e poi 
cura gli animali, per passione. «C’è sempre da lavorare, qui – dice –; il forte vento dell’ultima ondata di 
maltempo non solo ha distrutto completamente la tettoia aperta che avevo realizzato
 come riparo per i cavalli ma anche gran parte della palizzata del recinto, molto 
grande,…

AVVISO

Immagine
Non so cosa sia successo,ma da quest'anno non riesco a commentare in nessun post di blogspot!

Iscriversi alla scuola bilingue - Vpisovanja v dvojezično šuolo

Anche all’Istituto comprensivo statale con insegnamento bilingue sloveno-italiano di San Pietro al Natisone/Špietar sono aperte, fino al 6 febbraio, le iscrizioni via internet per il prossimo anno scolastico 2018/2019. Per iscrivere i bambini alla scuola d’infanzia i genitori devono compilare e consegnare in segreteria l’apposito modulo. Per presentarsi, nelle scorse settimane la scuola bilingue ha organizzato diverse iniziative. I genitori hanno, tra l’altro, potuto visitare i locali della scuola, mentre gli insegnanti hanno mostrato loro come lavorano insieme ai bambini.

Do 6. febrarja so tudi na dvojezični daržavni vičstopinski šuoli v Špietru odprta vpisovanja po internetu za prihodnje šuolsko lieto 2018/2019. Za vpisat otroke v vartac starši muorajo pa napunit vpisni model in ga nest na tajništvo (segreterijo). Dvojezična šuola je v prejšnjih tiednah napravla vič iniciativ, de bi se predstavila. Starši so si lahko tudi ogledal’ prestore šuole in so jim učitelji pokazali kakuo diel…

Due anni senza Giulio

Immagine
#2annisenzagiulio donato oggi #25gennaio dall'#ANPI di #Ronchi in collaborazione con il Comune di Ronchi striscione #veritàpergiulioregeni alla nostra scuola...

Da Kobarid- Caporetto un piano strategico per arrestare il calo demografico

Immagine
Mantenere gli insediamenti abitativi e rivitalizzare i territori periferici sia nelle vallate della Benecia, Resia e Val Canale, sia nell’alta valle dell’Isonzo. Tramite una maggiore e continua collaborazione transfrontaliera, facilitata anche da incontri costanti fra i rappresentanti delle amministrazioni comunali dei due lati del confine, con cui si possano elaborare progetti comuni mirati soprattutto ai giovani, al turismo, all’agricoltura e alla mobilità. Sono, in sintesi, le conclusioni proposte dalla tavola rotonda tenutasi a Caporetto, lo scorso 20 gennaio all’incontro fra amministratori e rappresentanti della società civile che, tradizionalmente, precede il Novoletno srečanje (Incontro di inizio anno) fra Benečija e Posočje. La riunione di quest’anno ha avuto quindi come tema il contrasto allo spopolamento demografico che, sebbene in misura diversa, colpisce i comuni della fascia confinaria della Provincia di Udine, ma anche il territorio dei comuni di Caporetto, Tolmino e Bo…

Pust-Carnevale nelle Valli del Natisone-Nediške doline

Immagine

La sfida di Igor: “Allevo lumache, con rischi e una (lenta) crescita”

Immagine
Un cambio di stile di vita e un ritorno. Una scommessa (non da poco) che attende ancora di capire se è stata vinta o meno. La storia che raccontiamo è quella di Igor Borghese. Viveva a Padova con la moglie, si sono trasferiti a Vernasso, paese originario di Igor, con l’idea di aprire un allevamento di lumache approfittando dell’esistenza di un’azienda agricola in famiglia.
Il tutto si è concretizzato nella Corte delle lumache, attiva da quattro anni. “Siamo partiti con mille speranze – inizia a raccontare Igor, artefice di una delle non poche esperienze significative per le Valli del Natisone legate al ritorno dei giovani all’attività agricola – ma abbiamo dovuto subito frenare, ci eravamo infatti affidati a persone che si sono rivelate solamente dei commercianti. Da lì ci siamo dovuti inventare una professione, privi di alcuna assistenza tecnica.”
La scelta del terreno su cui impiantare l’allevamento (si trova accanto al cimitero del paese) non è stata casuale, in quella zona le lumac…

Tutela per la potica, dolce simbolo della cucina slovena nel mondo

Immagine
Dall’inizio di quest’anno 2018 è in vigore la tutela nazionale della potica, uno dei dolci simbolo della Slovenia, tradizionale per i giorni di festa. Sarà possibile prepararla ovunque, certo, ma per fregiarsi del titolo di Slovenska potica, sarà necessario seguire una ricetta precisa e molto dettagliata, sia per gli ingredienti che per la forma finale che dovrà avere il dolce. La potica è considerata in effetti una vera e propria ambasciatrice della Slovenia. Tanto da essere diventata famosa agli occhi di tutto il mondo quando la first lady Melania Trump (originaria della Slovenia) l’ha consegnata in omaggio a papa Francesco in occasione dell’incontro fra questi e il presidente degli Usa (e marito di Melania) Donald Trump.

http://novimatajur.it/cultura/tutela-per-la-potica-dolce-simbolo-della-cucina-slovena-nel-mondo.html

Bloomberg inserisce la Slovenia tra le destinazioni top per il 2018

Immagine
Secondo Bloomberg, famoso media newyorkese, la Slovenia rientra tra le 22 top destination per il 2018. L’autore dell’articolo, che apprezza soprattutto le bellezze naturali della Slovenia, consiglia di visitare il paese a fine maggio o inizio giugno, quando si tiene anche la tradizionale festa delle ciliegie. Tra i luoghi da non perdere citati, le Alpi Giulie, il lago di Bled e le grotte Škocjanske jame, accessibili facilmente anche dalla capitale Ljubljana. Nell’articolo di Bloomberg viene consigliata anche Hiša Franko, gestita dalla top chef Ana Roš, nominata, a discapito di Melania Trump, “la vera first lady slovena”.

http://novimatajur.it/attualita/bloomberg-inserisce-la-slovenia-tra-le-destinazioni-top-per-il-2018.html

Ivan Cankar

Immagine
Ivan Cankar (Vrhnika10 maggio1876 – Lubiana11 dicembre1918) è stato uno scrittore e poetasloveno. Ottavo di dodici figli, è stato cresciuto dalla madre in condizioni di grande povertà dopo l'abbandono della famiglia da parte del padre, sarto proveniente da Trieste, che si trasferì in Bosnia in cerca di lavoro.
Caricatura di Ivan Cankar
di Hinko Smrekar. Già alle scuole elementari frequentate a Vrhnika dimostrò il proprio talento. I notabili del paese promisero di aiutarlo finanziariamente a studiare, anche se non mantennero mai la promessa. Si iscrisse quindi al Liceo scientifico (realka) a Lubiana. Terminato il liceo nel 1896 si iscrisse al Politecnico di Vienna grazie a una borsa di studio, ma dopo un solo semestre decise di iscriversi ai corsi di slavistica. Dopo una breve parentesi trascorsa a Pola e a Sarajevo, nel 1898 ritornò nella capitale austriaca per restarvi fino al 1909, soggiornando a Ottakring, quartiere operaio e proletario che comparirà in molte sue opere, sop…

Il 2018 è l’anno di Ivan Cankar

Immagine
In Slovenia ricorderanno quest’anno con numerosi eventi ed iniziative Ivan Cankar, il più importante scrittore sloveno, di cui nel 2018 ricorre il centenario della morte. Al letterato verrà reso omaggio soprattutto a Vrhnika, suo paese natale, ma alle celebrazioni parteciperanno enti, musei, associazioni, istituzioni e singoli in tutta la Slovenia. Al Cankarjev dom di Ljubljana fino a giugno si terrà ad esempio il festival “Cankar o Cankarju”, inaugurato il 15 gennaio. Nell’Anno di Cankar verranno prodotti anche tre film d’animazione basati sulle sue “črtice” (racconti brevi) ed un film in bianco e nero. fonte http://novimatajur.it/cultura/il-2018-e-lanno-di-ivan-cankar.html

Pust -Carnevale nelle valli del.Natisone

Immagine
_


48° incontro degli sloveni a Kobarid - 48. novoletno srečanje v Kobaridu

Immagine
Il 48° incontro degli sloveni della provincia di Udine e dell’Alta Valle dell’Isonzo si terrà sabato, 20 gennaio, a Kobarid. Nell’ambito dell’incontro, alle 14 nella sala del Dom Andrej Manfreda  avrà luogo una tavola rotonda nel corso della quale i sindaci e altri ospiti invitati di entrambi i versanti esporranno la questione demografica e le possibili risposte per il futuro. Alla tavola rotonda parteciperà il ministro per gli Sloveni oltreconfine e nel mondo, Gorazd Žmavc. L’incontro proseguirà alle 17 nel centro culturale di Caporetto, nel quale avrà luogo l’evento centrale con il programma culturale e la consegna dei premi Gujon. Oratore ufficiale sarà il presidente dell’Assemblea di Stato della Repubblica di Slovenia, dr. Milan Brglez.

Tradicionalno novolietno srečanje Slovencu videnske province in Posočja, ki ga parpravljajo kamuni Bovec, Kobarid in Tolmin ter Upravna enota Tolmin, bo lietos v saboto, 20. ženarja v Kobaridu. Ob 14. se bojo v domu Andreja Manfreda zbrali šindiki i…

Uscito il Dom del 15 gennaio

Immagine
L’edizione del 15 gennaio del quindicinale Dom pone in evidenza la 55a edizione del Dan emigranta, la festa degli sloveni della provincia di Udine, che ha avuto quale ospite d’onore l’europarlamentare Herbert Dorfmann, il quale ha evidenziato che la tutela delle lingue porta benessere nella regione dove deve essere attuata. Dorfmann è tra i promotori dell’iniziativa «Minority safepack», la raccolta di un milione di firme negli Stati dell’Unione Europea per costringere la Commissione europea a predisporre una vera tutela anche legislativa delle minoranze linguistiche. Le firme sono state raccolte anche in occasione del Dan emigranta, al quale hanno portato un saluto il sindaco di Cividale, Stefano Balloch, il presidente del Consiglio regionale, Franco Iacop e il rappresentante del Consiglio di Stato della Repubblica di Slovenia, Tomaž Horvat. A nome degli sloveni della provincia di Udine ha parlato il direttore dell’Unione Emigranti sloveni, Renzo Mattelig, che ha evidenziato il proble…
Immagine
Appena partito il 2018.. la Primavera spinge per entrare!
Già pronte alcune "femmine" dei noccioli!Quest'anno gran produzione!

Senza telefono a Codromaz

Immagine
Da quasi un mese e mezzo a Codromaz/Kodermaci la linea di telefonia fissa non funziona. Dalla borgata montana del comune di Prepotto Antonio Codromaz spiega come l’azienda Telecom abbia già mandato personale specializzato a controllare i telefoni: «I tecnici sono venuti in casa e hanno detto che il problema non riguarda il telefono, ma la linea e che è lì che bisogna verificare. Ma qua non viene nessuno». Tantopiù che il problema sarebbe esteso anche ai paesi vicini, perché da alcune settimane anche a Berda/Budaži e Ciubiz/Čubci gli abitanti si ritrovano senza telefono fisso. «Il problema si è già presentato, ma ora deve essere più grande. Il comune ci si è interessato diverse volte» aggiunge Codromaz.Dall’amministrazione comunale anche il sindaco, Mariaclara Forti, rileva il ripresentarsi della problematica: «Nel mese scorso si sono susseguiti diversi solleciti, da parte nostra, sia al Centro guasti sia ai referenti telefonici. Il problema non è nuovo e, anche una volta effettuati, i …