Primo culto evangelico in lingua slovena

Primo culto evangelico in lingua slovena Un evento storico. Domenica, 22 settembre, per la prima volta nella storia della comunità evangelica di Trieste, nel tempio di Piazza Panfili si è svolto un culto in lingua slovena. Così ha deciso, infatti, la comunità stessa, che ad aprile dello scorso anno ha accolto il suo nuovo pastore – lo sloveno Aleksander Erniša. Il culto evangelico in sloveno è stato celebrato nella cornice dello Slofest 2019, anche se, come spiega lo stesso Erniša, non è rientrata nel programma ufficiale: «Questo è stato in qualche modo anche il desiderio dei nostri parrocchiani; ci siamo accordati al fine di celebrare questo primo culto in sloveno proprio nell’ambito della manifestazione Slofest. Se già si presentano varie organizzazioni in seno alla minoranza linguistica slovena in Italia, allora è giusto che anche noi facciamo qualcosa in tal senso e sosteniamo così, tra l’altro, l’intero evento», ha detto Erniša La comunità evangelica di Trieste ha già collaborato due anni fa a Slofest; stavolta è stata invitata a collaborare di nuovo insieme a altre comunità religiose di Trieste. A Erniša sembra molto importante che anche le comunità religiose collaborino a questi eventi, che sono espressione di un ambiente. «Così ci siamo detti, perché non andare un passo in avanti e, visto che desideriamo il culto evangelico in lingua slovena – non per niente un’idea dietro a questa iniziativa è il fatto che a Trieste abbia operato il grande riformatore sloveno Primož Trubar – ci è sembrato appropriato iniziare con il culto in sloveno proprio nell’ambito di Slofest. Così tutto ciò è, in qualche modo, tutto collegato, intrecciato in uno spirito di buona collaborazione, perché la nostra comunità religiosa è specchio della multiculturalità e multietnicità di Trieste. I nostri fedeli parlano, in genere, italiano o tedesco, ma abbiamo anche alcuni fedeli che sanno o parlano lo sloveno. Così, abbiamo detto, perché non aprirci ancora di più e provare a continuare a costruire su queste due basi». Il culto evangelico, quindi, è stato celebrato in sloveno e ogni partecipante ha ricevuto una traduzione in italiano.
(Dal Primorski dnevnik del 18. 9. 2019)

Commenti

Posta un commento


Il tuo commento è l'anima del blog,
Grazie della tua visita e torna ogni tanto da queste parti , un tuo saluto sarà sempre gradito. *Olgica *

Post popolari in questo blog

Come disinfettare le mascherine usate - Koronavirus, tako razkužimo maske

ARTE VACANZA 7° EDIZIONE" di ACQUERELLO, FOTOGRAFIA, PERCUSSIONI, PITTURA, SCULTURA, ATELIER TEATRALE E DANZA

La palestra di arrampicata a San Leonardo