Post

Visualizzazione dei post da Dicembre, 2011

srecno novo lijeto!!! buon anno!!!

                                                       

Moreno Tomasetig vignettista satirico ed illustratore delle Valli del Natisone/Nediske doline

Immagine
Moreno nasce nel 1959 in Belgio.Fin da piccolo si appassiona di fumetto e risente della scuola del fumetto franco-belga.Pubblica le prime vignette satiriche nel 1979 dopo due anni di studi di grafica pubblicitaria a Udine.Agli inizi degli anni 80 illustra i primi libri.Espone per la prima volta i suoi fumetti a Bruxelles:Gaia la Terre-Festival internationall de la Jeunesse 1965-1986.Vive e lavora tra Parigi,Tokyo,Bruxelles e la FInlandia.Attualmente risiede nelle Valli del Natisone e collabora con il "Novi Matajur "e "Il Nuovo Friuli",illustra le agende del Beneski dnevnik.(da Lintver) 

Dan emigranta/Giornata dell'emigrante/6 gennaio 2012

Immagine
DAN EMIGRANTA                                  06. Januarja - Ob 15.00 Čedad - Cividale 6.1.2012 ob 15.00 Teatro Ristori pesmi, glasba, življenje Slovencev Videnske pokrajine canti, musiche, vita degli Sloveni della provincia di Udine Pod pokroviteljstvom Občine Čedad Patrocinato dal Comune di Cividale program / programma GLASBENA MATICA Špeter: Otroški pevski zbor »Mali lujerji« in mali orkester  »Ta rozajanska lisïca« BENEŠKO GLEDALIŠ#E: “Mož naše žene” režija / regia: kolektiv Beneškega gledališča in Marjan Bevk pozdravi / saluti Carlo Monai Deputato / Poslanec Michele Coren Slovenske organizacije Videnske pokrajine Organizzazioni slovene della Provincia di Udine 

Natale a Zavrh/Villanova-Messa di mezzanotte

Immagine
Zavrh/Villanova,24 dicembre In un'atmosfera  veramente speciale,a mezzanotte il parroco don Renzo ha celebrato la Messa del S.Natale.La chiesa era gremita da Zavarsani,Barjani e da altri paesi vicini della terska dolina.A fianco dell'altare c'era il coro di Bardo / Zavrh e i ragazzi con i vari strumenti.Tutto era perfetto,mancava solo la neve.Il parroco nella predica  in "po nasim"ha rievocato la storia della nascita umile,come la vita delle genti della terska dolina.I canti  natalizi della tradizione erano in "po nasim",italiano,friulano. I soldi raccolti sono andati a favore della piccola isoletta Nias in Indonesia dove giungeranno tramite Padre Carlo Treppo (nativo di Cergneu). A fine messa è stato offerto panettone e "brulè".

TIVU'SAT ACCENDE IL TGR FRIULI VENEZIA GIULIA

Immagine
Assegnata la posizione numero 113 dei ricevitori satellitari della piattaforma,mentre al canale nazionale Rai3 resta la posizione numero 3. A causa della montuosità di alcune zone del Friuli,da qualche tempo gli utenti del FVG non riescono a ricevere il segnale televisivo regionale della RAI attraverso il decoder digitale terrestre. Arriva in aiuto degli utenti TivùSat,consorzio che trasmette via satellite i canali del DTT,che ha portato il segnale regionale RAI anche in FVG.Ciò si deve ad un accordo tra Regione e la RAI che ha permesso a TivùSat di attivare il segnale di RAI 3 TGR Friuli Venezia Giulia sul canale 113 del digitale terrestre,arrivando così a completare il pacchetto della TV pubblica.L'aiuto di TivùSat non è proprio disinteressato,perchè per fruire di tale offerta,gratuita ma utilizzabile solo con una card specifica,l'utente dovrà acquistare un decoder dedicato nonchè la predisposizione dell'impianto di ricezione della TV satellitare.(web)

Tradizione del "koledo" a Capodanno

Immagine
Una volta il giorno di Capodanno in Val Torre i bambini andavano di casa in casa per ricevere il "koledo".Questo era una "mancia" che consisteva in noci,nocciole,castagne,mele,solo più tardi caramelle ,uova o qualche monetina. Questa usanza la troviamo anche a Resia, in Val Natisone, in Slovenia e in altri paesi di origine (slovena)slava.In Val Torre i bambini cantavano una filastrocca:"koledo novo ljeto,Buoh nan dejte no dorò lieto". Kole,Kole,Koledo...in Slovenija koledniki di M.Gaspari (pittore sloveno) Koledniki:i ragazzi che andavano il giorno di Capodanno a chiedere la "mancia" *Ho fatto una precisazione *

Voscilo prijateljev iz Slovenije/augurio dagli amici sloveni

Immagine
"Ljubezen zivi,v jaslicah spi, cisto preprosta za vse ljudi.  Darilo za nas,saj je to cas, ko svet v miru zivi." Mezek                                                                                                                                                                                                                             Viva per tutte le genti  l'amore del Presepe, è un dono per noi tutti, perchè è giunta l' ora che nel mondo ci sia la pace. (trad.mia)                                                                                artigianato Bolivia '

Tratto dal quindicinale Dom.it:sportello linguistico

2 DICEMBRE 2011 Slovensko jezikovno okence na Gorski skupnosti Od 2. dičemberja je na sedežu Gorske skupnosti Ter, Nediža in Brada odparto okance, na katerim morejo domači ljudje guoriti po slovensko za vse administrative potriebe, ki jih imajo. Slovensko okance je odparto v pandiejak, sriedo in petak od 9. do 12. ure. Tuole do miesca junja prihodnjega lieta. Dal 2 dicembre 2011 la Comunità Montana del Torre, Natisone e Collio ha attivato uno Sportello Linguistico per l’uso della lingua slovena nella Pubblica Amministrazione. Grazie ai fondi stanziati dall’Amministrazione regionale – Direzione centrale cultura, sport, relazioni internazionali e comunitarie – sarà possibile mantenere tale servizio fino a giugno 2013. Lo Sportello è aperto ogni lunedì, mercoledì e venerdì dalle ore 9.00 alle ore 12.00 nei locali del’Ente in via Arengo della Slavia, n.1. E’ inoltre attivata una casella di posta elettronica adibita allo Sportello che sarà resa disponibile sul sito internet della Comunit

Vesel Bozic vsijem/buon Natale a tutti

Immagine
                                                                                                                                   

Oggi le celebrazioni per l'anniversario dell'indipendenza della Slovenia

Immagine
Oggi la Slovenia ha iniziato le manifestazioni per l'anniversario dell' indipendenza dalla Jugoslavia. Nel 1990  vengono indette le elezioni,il 23 dicembre l'88 per cento degli Sloveni vota a favore dell'indipendenza dalla Jugoslavia.Vince la coalizione Demos,alla Presidenza della Repubblica viene confermato Milan Kucan.Nasce la Repubblica di Slovenia.

I cartelli bilingui in Val Resia,interrogazione in Regione-Video

Immagine
Il consigliere regionale del PD Igor Gabrovec ha presentato un'interrogazione in Regione riguardo alla questione dei cartelli bilingui in Val Resia.Sono passati più di 15 anni da quando il Comune di Resia,con delibera del Consiglio Comunale(14 voti favorevoli su 15) all'apposizione dei cartelli bilingui italiano-resiano all'inizio e alla fine delle frazioni. La nuova amministrazione comunale in queste settimane ha fatto sostituire i cartelli con dei nuovi modificati nella grafia.(la c slovena è diventata z italiana).Le modifiche sono state decise da un gruppo di resiani senza interpellare il Consiglio Comunale e senza approfondimenti scientifici.Le precedenti denominazioni erano state adottate in seguito a due convegni scientifici internazionali sul resiano e con l'avvallo di esperti riconosciuti. La sostituzione dei cartelli è stata finanziata dalla legge nazionale 482/99 che tutela le minoranze linguistiche storiche in Italia.Il finanziamento è stato reso possibile

VAL RESIA - RESIJE: SA-PD: mancato rilascio carta identità bilingue a ...

VAL RESIA - RESIJE: SA-PD: mancato rilascio carta identità bilingue a ... : Ai consiglieri regionali Igor Kocijancic (SA-PRC), Stefano Pustetto (SA-SEL) e Igor Gabrovec (PD-Ssk) è pervenuta la segnalazione di un citt...

Udine-13°anniversario strage di Natale

Immagine
Udine-Il 23 dicembre 1998 tre poliziotti friulani morirono nell'esplosione  di una bomba a mano agganciata alla saracinesca di un negozio di telefonia .I giovani Adriano Ruttar,Giuseppe Guido Zannier e Paolo Cragnolino erano intervenuti in seguito all'allarme scattato.Due dei poliziotti  erano della Benecija:Cragnolino di Bardo/Lusevera e Ruttar di Drenchia(Valli del Natisone). In questi giorni di festa è opportuno ricordarli.

Cosa si mangiava nella Terska dolina-Val Torre al tempo dei nonni

Immagine
Lavori molto faticosi in salita  che avrebbero necessitato di molte calorie  COME SI MANGIAVA: obed              colazione ju ž ina            pranzo poju ž njak      merenda ve č erja         cena                       Al tempo dei miei nonni, nella Terska dolina c'era molta miseria,era terra di emigrazione.Quelli che non emigravano si dedicavano ai lavori dei campicelli che si trovavano ai piedi del monte Musi,del bosco e della piccola stalla(pecore,capre,mucca).Il lavoro era faticoso e l'alimentazione molto povera e semplice.Si mangiavano i prodotti del proprio campo:la polenta era il cibo giornaliero che era accompagnata da formaggio,uova,patate,fagioli,carote,verze,rape,erbe selvatiche,castagne.La carne si mangiava solo in occasioni speciali , se qualche animale selvatico si prendeva al "laccio" o se si ammalava.Il brodo di gallina si faceva alla partoriente ,perchè prendesse forza. Quando ammazzavano il maiale allora  mangiavano più carne:

Voscila iz Nediskih dolin-Auguri dalle Valli del Natisone

Immagine
in ogni casa facciamo l'alberello che ci rende felici Natale è in arrivo (Moreno - www.dom.it)

Slovenske božične pesmi/canzoni natalizie slovene

Immagine
postato su YouTube da dpowerslo   Buon Natale-vesel Bo ži č   a tutti -vsem !!!

video sull'emigrazione

Immagine
                                                              postato su YouTube da francescocarnicum                                            Questa era la vita dei nostri emigranti in Val Torre /Terska dolina

Santuario Monte Lussari (Visarje),luogo d'incontro di 3 popoli

Il Monte Lussari è  un luogo meraviglioso dal quale si può ammirare uno stupendo scenario naturale. Inolltre è anche luogo di un Santuario che accomuna il ceppo etnico slavo, italiano e tedesco. Già nel 16° secolo il Monte era meta di pellegrinaggi dei tre popoli; oggi esso può indubbiamente venir considerato un Santuario europeo. LA LEGGENDA Secondo un'antica tradizione, nell'anno 1360 sul Lussari un pastore di Camporosso smarrì le sue pecore, che ritrovò poco dopo inginocchiate attorno ad un cespuglio di pino mugo. Con grande meraviglia egli si accorse che al centro del cespuglio si trovava la statuetta di una Madonna con Bambino. Egli la prese, la portò a valle e la consegnò al Parroco di Camporosso. La mattina seguente però la statua venne trovata nuovamente sul Lussari, nuovamente attorniata dalle pecore inginocchiate. Tale episodio si ripeté ancora una volta. Il Parroco quindi informò del fatto il Patriarca di Aquileia; questi ordinò che sul luogo i

Record di visitatori alle grotte di Villanova(Zavrh)-tratto dal quindicinale Dom

Immagine
Grotte di Villanova, stagione da incorniciare Si è conclusa domenica 27 novembre con un’ultima giornata di visite e una castagnata, organizzata dal gestore del Terminal grotte, a Villanova, nell’alta Val Torre, la stagione della Grotta nuova, che quest’anno ha registrato il 30% di presenze in più rispetto allo scorso anno. Un successo questo favorito anche da un’ampia azione di volantinaggio nelle varie località turistiche della regione e dalla stipulazione di nuove convenzioni con varie realtà turistiche e commerciali. A questo proposito la responsabile delle visite turistiche in Grotta e consigliere del gruppo esploratori e lavoratori grotte di Villanova-Gelgv, Lucia Braida, ricorda che sono già in contatto «con la Casa delle farfalle di Bordano e con altre strutture convenzionate, come il parco avventure di Sella Nevea» e che intendono «anticipare il volantinaggio effettuandolo prima della stagione estiva grazie alla collaborazione con la società che gestisce gli uffici spiaggia d

E' uscito il nuovo CD del gruppo BK Evolution :" Jablen-Apple Tree"

Immagine
La formazione BK Evolution  è nata nel 2007. Dopo la prima positiva esperienza con il CD “Kekko Bergnach unplugged”, dedicata alle canzoni scritte dal cantautore beneciano, si è dedicata alla realizzazione del secondo CD “Jablen”. Il gruppo fa parte della comunità slovena della Provincia di Udine dove si distinguono le varietà dialettali del Natisone, del Torre e di Resia. E' quindi quasi una logica conseguenza che le canzoni siano scritte in stile etnorock, che istintivamente si avvicina alla poesia dei dialetti locali. E' uscito il secondo Cd del  gruppo BK Evolution:"Jablen-Apple Tree" Il CD ha elaborato canzoni proprie accostando suoni moderni alle antiche parole dei dialetti sloveni che si parlano in Benecija(Val Natisone,Torre,Resia) Il Cd raccoglie 12 canzoni originali e vanta la collaborazione artistica amportante del poeta sloveno Feri Lanjscek,della poetessa resiana Silvana Paletti e dell'artista Barbara Tomasino di Subit.

Presentazione calendario 2012 Taipana-Kobarid

Immagine
                                                                          Collaborazione Kobarid (Caporetto-SLO) e Taipana Presentazione del calendario Taipana-Kobarid All’agriturismo di Prossenicco «Brez mej», il 17 dicembre alle ore 15.00, verrà presentato il calendario transfrontaliero dei Comuni di Taipana/Tipana e Kobarid. All’evento saranno presenti il prefetto di Tolmino Zdravko Likar, il sindaco di Kobarid Darja Hauptman e – a fare gli onori di casa – il sindaco di Taipana, Elio Berra. Alla realizzazione del calendario, pubblicato dalla cooperativa Most di Cividale editrice del nostro giornale, hanno collaborato la pro loco «Amici di Prossenicco/Prijatelji Prosnida», l’associazione «Prosnid ¡ivi/Prossenicco vive», la Krajevna skupnost Breginjski kot ed i Gasilci (Pompieri) di Breginj. Spicca all’interno del calendario la bellezza delle fotografie, che sono state realizzate da Maurizio Buttazzoni e ˘eljko Cimpri@. Completamente bilingue (in italiano e sloveno)

Odio e rancore in Friuli Venezia Giulia

Immagine
13 DICEMBRE 2011 Da odio e rancore non può nascere amore Sarebbe stato un sabato qualunque, il 3 dicembre. Una pioggerellina a tratti insistente, sotto una cappa nebbiosa che invitava a starsene a casa. E avrebbe fatto bene a farlo quel gruppetto di esagitati che stazionava nascosto nell’atrio semibuio del municipio di San Pietro - Špietar, a far cucù dietro bandiere italiane e fiammate tricolori. A far da scudo come tutt’altro che estemporanea trincea un emblematico straccio bianco con scritta cubitale: “Il vostro odio e rancore fanno crescere il nostro amore: Italia”. Ed il marchio a fiamma tricolore. In foto ne conto una dozzina, tutti abbastanza giovani per non aver sperimentato i tempi delle leggi razziali. Peccato, per loro, che siano nostalgici di ideali e comportamenti che uno come Gianfranco Fini già definì come «male assoluto». Uno che di queste cose se ne intende ben più di loro. Ma, tant’è, la Benečija o Slavia, o comunque la si voglia chiamare, non manca di contraddizion

Frase di Umberto Eco

Ogni cultura assimila elementi di culture vicine o lontane,ma poi si caratterizza per il modo in cui li fa propri. (Umberto Eco)

Parco Naturale delle Prealpi Giulie

Immagine
Una porzione del territorio di Bardo/Lusevera fa parte del Parco Naturale delle Prealpi Giulie

Storia della polenta

Immagine
immagine dal web Di questo nuovo cibo dobbiamo ringraziare Cristoforo Colombo che, al ritorno dal primo viaggio nel Nuovo Continente, portò con se alcuni semi di una pianta chiamata  mahiz  (grani d’oro, dal nome indigeno deriva anche il nome botanico della pianta, Zea mays).  Alcuni reperti paleobotanici hanno permesso di stabilire che il mais veniva coltivato da almeno 3000 anni in varietà simili a quelle contemporanee ed era sicuramente conosciuto da Maya e Aztechi. Le prime coltivazioni si diffusero in Europa trent’anni dopo la scoperta dell’America, in Andalusia introdotte dagli Arabi che lo impiegavano come foraggio; verso il 1520 la coltivazione si diffonde in Portogallo, di seguito in Francia e nell’Italia del Nord. Tra il 1530 ed il 1540 arriva a Venezia. Inizialmente veniva coltivato a scopo di studio in orti e giardini di appassionati botanici, ma la prima regione italiana a coltivarlo in campi veri e propri fu il Veneto, dove venne introdotto prima del 1550, second

*FATTI DI ALTRI TEMPI*Ricordi di fine anni 50:le stelle alpine

Negli anni 195O/1960 non so se qualcuno si ricorda ,le strade della Benecia (Slavia veneta) erano "abbellite"da cartelli in cui era scritto:"Vietato fotografare". A chi contravveniva a questo divieto venivano sequestrate e distrutte le foto e pagava un'ammenda. Tutto ciò era giustificato da motivi militari,per tutelare i confini. Io facevo le scuole elementari e non avevo mai raccolto le stelle alpine,a quei tempi non era flora protetta. Mio padre che conosceva molto bene la Val Torre ,su mia insistenza, un giorno di settembre mi portò in montagna per ammirare ed eventualmente cogliere stelle alpine.Mi portò veramente ,perchè gran parte del tragitto lo feci sulla sua schiena.Mi ricordo che c'erano bellissimi prati,galli cedroni , pernici ed altri uccelli. Trovammo le stelle alpine che immortalammo in belle foto che io non vidi mai. Scesi a valle salimmo in auto e dopo un po' ci fermarono i Carabinieri che chiesero i documenti ed ispezionarono l&#

Nativitas 2011-Bardo/Lusevera*CONCERTO*

NATALE IN VAL TORRE                                                              BOZIC V TERSKI DOLINI domenica,18 dicembre 2011 alle 15,30                                            nedelja,18 decembra ob 15,30    Chiesa di San Giorgio-Lusevera                                                      Cerkev Sv.Jurija-Bardo                                L'ottetto di Lusevera in collaborazione con l'Unione dei Circoli culturali e corali sloveni della Regione FVG Bardski oktet v sodelovanju z Zvezo slovenskih kulturnih drustev in Dezelnim zdruzenjem pevskih zborov                                                                       INVITA al concerto/ vabi na koncert "NATALE IN VAL TORRE" nell'ambito della rassegna corale NATIVITAS-canti e tradizioni natalizie in Alpe Adria Parteciperanno "Bardski oktet (Bardo) MoPz "Tabor"(Opcine-TS) OPZ in orkester "Mali Lujerji(Spietar-S.Pietro) Gojenci Glasbene matice i Bardu in Spietru