Post

Visualizzazione dei post da Aprile, 2018

Scolari di Breginj in visita a Taipana

Immagine
Martedì, 10 aprile, i bambini delle scuole di Taipana/Tipana e Breginj si sono incontrati per la prima volta per trascorrere insieme la Festa degli alberi. Il brutto tempo, in verità, ha impedito di piantare all’aperto i nuovi alberi, ma non l’arrivo a Taipana dei bimbi più grandi della scuola d’infanzia e di dieci bambini della scuola primaria di Breginj, accompagnati da tre insegnanti. Non potendo farlo dal vivo, con alcune foto i bambini di Taipana hanno presentato in sloveno ai bambini di Breginj la chiesa di Monteaperta/Viškorša e gli aspetti ambientali della zona, coi monti e la natura. Trattandosi del primo incontro, non è mancato un momento conviviale, che si è svolto nella sala consiliare del comune. Qui tutti hanno cantato insieme una canzone con suoni onomatopeici, che unisse anche senza la conoscenza di una lingua veicolare. Sempre all’insegna del gioco, sia i bambini di Taipana sia quelli di Breginj si sono presentati in italiano e in sloveno. Gli alunni della scuola d’i…

Anche Drenchia e Grimacco nel cluster - Cluster privabil tudi Dreko in Garmak

Immagine
Continua a allungarsi l’elenco dei Comuni aderenti al cluster transfrontaliero. Il sindaco di Taipana, Alan Cecutti, che tiene i contatti tra i municipi interessati, fa sapere che anche le Valli del Natisone aderiranno al completo: «La delibera di Drenchia è già arrivata e dovrebbero arrivare anche quelle di Grimacco e Prepotto. Tutti i Comuni delle Valli vengono uniti». L’elenco degli enti che entreranno nel cluster sul versante italiano è, per ora, già ben nutrito: oltre a Taipana, Drenchia, Grimacco e Prepotto, ci sono anche Pulfero, San Pietro al Natisone, San Leonardo, Savogna, Stregna, Torreano, Lusevera, Nimis, Tarcento, Moggio Udinese, mentre è ancora attesa la delibera di Chiusaforte. Manca anche la delibera di Resia, ma, nel caso, si farà aderire il Comune successivamente. Pur restando ancora da valutare la posizione di ulteriori amministrazioni, Cecutti spiega come, a breve, saranno tirate le fila: «Bisogna capire anche l’intenzione del Comune di Tricesimo, come quella di A…

Testi per il Senjam fino al 31 maggio - Pesmi za 33. Senjam do 31. maja

Immagine
Parpravjajo 33. Senjam beneške piesmi, ki bo 10. in 11. novemberja na Liesah. Do 31. maja je cajt za pošjat kulturnemu društvu Rečan_Aldo Klodič (info@recan. it) novo piesam. Besedilo piesmi muora bit v adnim od slovenskih dialektu, ki se guorijo v Benečiji, Reziji in Kanalski dolini. Dietro le quinte fervono già i preparativi in vista del 33. Senjam beneške piesmi, il festival della canzone in dialetto sloveno nelle Valli del Natisone, che si svolgerà sempre a Liessa/Liesa (Grimacco/Garmak), stavolta il 10 e 11 novembre. C’è tempo fino al 31 maggio per inviare una nuova canzone al circolo culturale Rečan_Aldo Klodič (info@recan. it). Il testo della canzone deve essere redatto in uno dei dialetti sloveni parlati nella Slavia Veneta, a Resia e in Valcanale.

http://www.dom.it/pesmi-za-33-senjam-do-31-maja_testi-per-il-senjam-fino-al-31-maggio/

Comunicato stampa: Elezioni regionali 2018, cresce l'attenzione dei candidati verso la tutela delle minoranze linguistiche

Immagine
Solo Bolzonello, Cecotti e Fraleoni Morgera  rispondono al  Comitât / Odbor / Komitaat / Comitato 482
Presentati oggi a Udine i riscontri al documento  sulle politiche lingustiche sottoposto a leader e coalizioni

I candidati alla Presidenza della Regione condividono una certa consapevolezza sull'importanza della tutela delle minoranze linguistiche come fondamento dell'autonomia speciale del Friuli-Venezia Giulia e sulla rilevanza delle politiche linguistiche, anche se mostrano livelli di attenzione e di competenza alquanto diversificati sugli specifici aspetti della questione. È quanto emerge dalle risposte fornite al Comitât / Odbor / Komitaat / Comitato 482 – che aggrega oltre una ventina di realtà espressione delle comunità friulana, slovena e germanica della nostra regione – a seguito di un documento riguardante queste tematiche posto alla loro attenzione.
L'iniziativa aveva una duplice finalità: verificare l'attenzione su questi temi di chi aspira a governare la Region…

Buon ponte del 1° maggio in Alta Val Torre - liep muost 1° maja tou Terski dolini

Immagine
L'Alta Val Torre si trova a 25 km da Udine e poco più di 15 km dagli svincoli autostradali di Udine nord e Gemona.E' una valle tranquilla attraversata da torrenti ,ricca di boschi con la splendida catena dei Musi che fa da cornice.
A Villanova delle grotte c'è uno splendido ipogeo di oltre 7 km, il più esteso d'Italia.Territorio dove si può fare un giro in MBT, arrampicate, hikking, marce,voli con parapendio.C'è un grande parcheggio per Camper vicino al ristorante Terminal grotte e ai Templari. In Alta Val Torre troverete numerosi  ristoranti con piatti locali.


A chi dare la nostra fiducia? - Kateremu kandidatu lahko zaupamo?

Immagine
Ormai ci siamo. Domenica, 29 aprile, i cittadini del Friuli Venezia Giulia sono chiamati a eleggere il nuovo presidente della Regione e i consiglieri regionali. Le urne saranno aperte dalle ore 7 alle ore 23. Subito dopo la chiusura delle operazioni di voto sarà effettuato lo scrutinio. Ai quattro candidati alla presidenza del Friuli Venezia Giulia abbiamo chiesto di esporre quali azioni intendono mettere in campo per l’area di insediamento della comunità slovena in provincia di Udine (valli del Natisone e del Torre, Resia e Valcanale) che versa in una gravissima crisi demografica, sociale ed economica. Bolzonello: rinascita col turismo lento Per Sergio Bolzonello, esponente del Pd, vicepresidente della Giunta regionale uscente e candidato presidente della coalizione di centrosinistra (Pd, Slovenska skupnost, Cittadini per il presidente e Open-sinistra Fvg), «il punto di forza della Slavia Friulana è il paesaggio e la natura incontaminata. Grazie alle scelte di questi cinque anni, in t…

Il 27 aprile nella vicina Repubblica di Slovenia è festa nazionale

Immagine
“Giornata dell’insurrezione contro l’occupatore”(Dan upora proti okupatorju).


Fino all’indipendenza, raggiunta nel 1991, questo giorno veniva definito “Giorno del Fronte di Liberazione” (Dan osvobodilne fronte-OF). Il 27 aprile del 1941, dieci giorni dopo la resa dell’esercito jugoslavo a Belgrado e dopo due buone settimane dall’occupazione della Slovenia da parte delle truppe tedesche, italiane e magiare, veniva istituito a Lubiana il Fronte antiimperialista (Protiimperialistična fronta-PIF), che divenne, dopo l’attacco tedesco all’URSS il 22 giugno 1941, il Fronte di Liberazione del Popolo Sloveno (Osvobodilna fronta slovenskega naroda-OF). Ironia della sorte vuole, come tante volte nella storia, che l’edificio in cui venne istituito il PIF, che si proponeva di scacciare gli invasori tedeschi, italiani e ungheresi, oggi sia la sede dell’ambasciata della Repubblica federale tedesca in Slovenia (all’angolo tra la Šubičeva ulicae laPrešernova cesta

Papeža Frančiška so povabili na Višarje - A Papa Francesco un invito a Lussari

Immagine
V soboto, 21. aprila, je Cerkveni pevski zbor iz Ukev v jutranjih zgodnjih urah odpotoval z avtobusom iz Kanalske doline, da bi naslednji dan zapel med mašo v baziliki Svetega Petra. 27 cerkvenih pevcev so spremljali tudi drugi Kanalčani kot nekateri romarji iz furlanskega mesta San Daniele, ki bi se radi udeležili maše. Po večurnem potovanju so udeleženci izleta bili v Rimu že za kosilo. V večnem mestu so si pevci najprej ogledali Vatikanske muzeje, ki gostujejo obilo umetnin iz raznih zgodovniskih dob, z znamenito Sikstinsko kapelo. Nato so seveda obiskali tudi baziliko Sv. Petra. Med sobotnim ogledom Vatikana jih je spremljal Stefano Marin iz Vatikanske žandarmerije, ki ima sicer furlanske korenine. Zvečer so si cerkveni pevci s spremljevalci privoščili večerjo v tipični restavraciji v sosednjem mestecu Frascati. Naslednji dan je nekako predstavljal višek izleta v Rim. Udeleženci so opoldan bili na trgu Sv. Petra, ko je papež molil Raduj nebeška se Gospa. S tem, da so kot vsako ne…

Il Majnik tra vita e storia di Resia - Majnik v življenju in zgodovini Rezije

Immagine
Il 24 giugno 1718 mons. Daniele Dolfin (1688-1762), all’epoca vescovo coadiutore di Aquileia e abate commendatario dell’abbazia di Moggio, consacrava, dopo gli ultimi lavori di ampliamento e rinnovo durati 25 anni, l’attuale chiesa-pieve- santuario di Prato/Ravanca, dedicata alla Beata Vergine Assunta. Il giorno della dedicazione della chiesa, come quello della precedente di epoca medievale, è storicamente fissato all’1 maggio, in resiano Majnik. In merito alle iniziative previsteper questa ricorrenza, sul numero pasquale del bollettino parrocchiale di Resia «All’ombra del Canin», il vicario parrocchiale, don Alberto Zanier, scrive: «Quest’anno celebreremo l’anniversario della Dedicazione della nostra comune casa di preghiera, della chiesa madre di Resia, del più importante tempio santo di Dio a Resia. Quest’evento non ha solo una connotazione storica: non si tratta solo di fare memoria di un evento passato, ma, ricordando la Dedicazione di questo tempio, dobbiamo rinnovare in noi la …

I candidati di Faedis per lo sloveno - V Fojdi kandidata za slovenščino

Immagine
Corsa a due, domenica, 29 aprile, per la prima poltrona del municipio di Faedis. L’uscente Claudio Zani è sfidato da Elena Bertossi. Abbiamo chiesto a entrambi quali sono i loro progetti per la valorizzazione dei borghi di montagna e quali i progetti per la tutela del dialetto sloveno. Elena Bertossi: «Le idee per valorizzare gli splendidi borghi di montagna del nostro comune sarebbero tante, troppe. Purtroppo ogni progetto è subordinato alla richiesta e all’ottenimento di contributi per poterlo attuare e sappiamo che non stiamo vivendo tempi in cui le erogazioni di denaro sono così generose, pertanto le idee spesso restano tali. Partirei dall’idea di preservare i paesi e le borgate così come erano una volta, senza stravolgimenti e modernità, mantenendo intatti tutti gli aspetti, anche i più piccoli particolari, per far sì che siano delle vere e proprie “perle” del nostro territorio. Sarebbe auspicabile il rifacimento delle stradine interne di Canebola, prendendo come esempio quelle di …